5 cose da fare a Napoli

quartieri-spagnoli-pannistesi-592x395Città di grande fascino artistico e paesaggistico, Napoli è sicuramente una delle più belle e interessanti mete turistiche Italiane. Con una storia che affonda le sue radici sin dai tempi delle civiltà greche, vanta una tale ricchezza e una tale varietà di bellezze artistico – culturali che nel 1995 l’Unesco ha dichiarato il centro storico di Napoli patrimonio mondiale dell’umanità.
Affacciata al suo splendido Golfo, tra il Vesuvio e i Campi Flegrei, Napoli rivive ogni giorno la sua storia e la sua straordinaria bellezza nelle chiese, nei vicoli, nei palazzi, e nelle piazze gremite di gente. Città dalle mille contraddizioni, non può essere raccontata in poche righe, ma deve essere vissuta e scoperta, in un tour cittadino che, con il suo immenso fascino, sarà pronto a rubarvi il cuore.

Ecco cinque consigli selezionati per godere al meglio le bellezze della città, tra arte, cultura, shopping e panorami mozzafiato.

Arte – Cappella Sansevero
Via Francesco De Sanctis, 19/21

Collocata nel cuore del centro storico della città, La Cappella San Severo è senza dubbio un dei siti più affascinanti e misteriosi di tutta Napoli. Non è chiaro il motivo che spinse il duca Giovan Francesco di Sangro a volere la costruzione di questa cappella. Leggende parlano di un voto fatto alla Madonna dal duca per la guarigione da una malattia quasi mortale, ma secondo altre fonti, invece, l’edificazione della cappella fu il tentativo di espiazione per un efferato delitto avvenuto nel 1590. In quell’anno infatti, proprio a palazzo Sangro, il principe di Venosa, Gesualdo, sorprese la bellissima moglie Maria d’Avalos tradirlo con un altro uomo. Impazzito per la gelosia, il principe non esitò a pretender giustizia, e in un folle raptus i due amanti furono trafitti nel loro ultimo abbraccio di passione. Che siano fatti realmente accaduti o solo leggende, la Cappella Sansevero rimane un luogo tra i più affascinanti e suggestivi del mondo. Uno scrigno che racchiude tesori come il Cristo Velato, il Disinganno e la Pudicizia, nonché le così dette macchine anatomiche; due corpi di uomo e di donna, completamente scarnificati, nei quali possibile vedere in maniera estremamente dettagliata, il funzionamento del vasi sanguigni umani, comprensivi di vene, arterie e capillari.

Cultura e shopping – Spaccanapoli (via)

Spaccanapoli è la via più famosa e caratteristica di Napoli; a guardarla dalla collina del Vomero sembra proprio una fenditura nel terreno, una spaccatura netta, che in maniera quasi geometrica divide la città in due unità distinte. In realtà Spaccanapoli si compone di ben sette strade diverse, tutte egualmente ricche di arte e cultura popolare. Non potrete dire di essere stati a Napoli se non avrete fatto almeno una passeggiata in questa brulicante via. Lasciatevi abbagliare della magnificenza dei palazzi storici e dalle imponenti facciate delle chiese, fermatevi ad ammirare le botteghe artigiane con le loro secolari tradizioni, godetevi una prelibatezza pasticcera in uno dei mille affollati bar che troverete in questa via.
E se contate di visitare Napoli in periodo natalizio non potrete certo farvi scappare una passeggiata per via san Gregorio Armeno, nota ormai in tutto il mondo per le sue bellissime e affascinanti statuine dei presepi. Spaccanapoli è un posto magico, in cui l’arte e la cultura popolare s’incontrano in un turbinio di emozioni.

Intrattenimento e Spettacolo – Teatro San Carlo
Via San Carlo 98

Il Teatro San Carlo è il teatro d’opera più antico al mondo, nonché uno dei teatri all’italiana più capienti della penisola, e data la sua struttura e le sue caratteristiche peculiari, fu preso a modello per l’edificazione dei successive teatri d’Europa.
Dovete sapere che l’acustica in questo teatro è pressoché perfetta!
Non a caso, con il teatro San Carlo, collaborarono i più grandi compositori e artisti di tutti i tempi.
Parliamo di personaggi del calibro di Rossini, di Donizetti, di Verdi e di molti altri le cui opere sono rimaste immortali nella storia della musica. Il palcoscenico di questo teatro è stato calcato dalla Tebaldi e dalla Callas, da Placido Domingo, Pavarotti, Jose Carrera, ma anche stelle della danza come Margot Fonteyn, Carla Fracci e Rudolf Nureyev!
In una cornice da sogno, tra drappi e stucchi d’orati, potrete assistere ad uno spettacolo di rara bellezza, godendo a pieno la potenza emotiva della musica.

Natura – Parco sommerso di Gaiola, area marina protetta
Posillipo

Comprendendo una superficie di circa 41 ettari, il “parco sommerso Gaiola” è un luogo di notevole interesse per il connubio tra aspetti biologici, vulcanologi e storico-archeoligici. Già a partire da I sec a.c. la fascia costiera di Posillipo fu meta di numerosi insediamenti da parte dell’aristocrazia romana che qui vi costruì alcune fra le più belle ville dell’impero. Grazie al lento fenomeno geologico-vulcanico che ha causato l’innalzamento e l’abbassamento della crosta terrestre, attualmente, è possibile ammirare i resti di queste sontuose costruzioni sia sopra che sotto il livello del mare. La bellezza del tratto costiero che caratterizza quest’area della costa regala ancora oggi allo spettatore un colpo d’occhio di entità notevole. Diverse sono le attività organizzate in questa stupenda riserva naturale; dagli itinerari via terra che prevedono la scoperta del parco biologico ambientale del Pausilypon con il suo mozzafiato strapiombo sull’area marina, ai più suggestivi itinerari su battello con fondo trasparente o su barca a vela. Per gli amanti della vita marina inoltre sarà possibile praticare snorkeling e immersioni subacquee (solo per possessori di brevetto), per avere un punto di vista privilegiato sulla variegata fauna marina, alla riscoperta di ben visibili resti di approdi, camminamenti e vasche di allevamento di epoca romana.

Cenare con vista – La Terrazza dell’Excelsior
Via Partenope 48

Per tutti coloro che intendono chiudere la serata in maniera romantica, ma anche per coloro che vogliono semplicemente deliziare il palato e la vista, vi consigliamo l’eccezionale ristorante ‘La Terrazza’ dell’hotel Excelsior; prendete posto ad uno degli eleganti tavolini all’aperto e lasciatevi incantare dallo straordinario panorama del Golfo, spaziando dalla bellezza delle isole più lontane sino alla punta estrema di Posillipo. Sarà un piacere del tutto unico gustare un aperitivo in questa stupenda location, circondati dalla magia del tramonto, e per i più curiosi sarà possibile assaporare le specialità di pesce di una delle cucine più rinomate di Napoli. La magia del posto vi farà sentire come appartenenti ad un’antica aristocrazia, che già nell’ottocento godeva di questo splendido panorama nei momenti di riposo dai loro affascinanti viaggi.

Add Comment